FASHION MAGAZINE – Mariella Arduini riparte da sé: «Più emozionata che al mio primo debutto»

FASHION MAGAZINE – 21/01/2015

Mariella Arduini riparte da sé: «Più emozionata che al mio primo debutto»

Ha puntato su essenzialità, versatilità ed eleganza informale la stilista Mariella Arduini per il suo ritorno sulla scena della moda femminile, dopo le vicessitudini del Mariella Burani Fashion Group. Come è noto, l’azienda di famiglia, che aveva contribuito a portare ai massimi livelli, è finita in guai giudiziari, con la cessione del brand a un fondo cinese.

La prima collezione Mariella Arduini, riferita all’autunno-inverno 2015/2016, è frutto di un accordo di licenza siglato con la bresciana Confezioni Pango ed è stata presentata ieri, 20 gennaio, presso lo Spazio Pepoli di via Tortona 37, con una mini-sfilata di alcuni pezzi chiave.

La designer non ha nascosto l’emozione. «Non mi sono mai sentita così, neanche al mio esordio in passerella, tanti anni fa», ha confidato.

«In questi anni, decisamente duri, mi hanno aiutato la letteratura e la moda. Quest’ultima, in particolare, è un amore incondizionato, che ancora oggi continua a crescere», ha dichiarato ancora Mariella, che già da qualche tempo stava progettando la sua “seconda vita” nel fashion, dopo gli incontrovertibili successi ottenuti nella prima, quando nelle boutique femminili il nome più gettonato dalla clientela era proprio Mariella Burani.

«Le proproste di collaborazione sono state molte – ha aggiunto – ma credo che lo stile con cui mi identifico possa essere rappresentato da un unico nome: il mio».

Commentando la collezione, la stilista ha sottolineato: «Con orgoglio abbiamo voluto dimostrare che ancora oggi è possibile, senza sacrificare qualità e ricerca stilistica, progettare e realizzare una collezione 100% made in Italy, competitiva sul mercato».

La collezione, alla cui realizzazione ha contribuito anche Barbara Oltzenka, è costruita sulla base di tre colori guida: il nero abbianato al bianco, il grigio tinto in filo e un marrone quasi mosto. Ad arricchire la gamma sono state inserite quattro stampe di stile molto diverso tra loro, impresse su vari fondi, come crêpe satin, viscosa, viscosa seta devoré. Pantaloni, bluse, gonne, giacche, cappotti, abiti e maglie sono proposti in un’ampia gamma di modellature e fogge, per dare a tutte le donne la possibilità di «sentirsi a proprio agio ed esprimere al meglio la femminilità».

 

link